METEO AMARCORD 13-18 Dicembre 2010: un’irruzione gelida con tanta neve in tutta la regione! – Meteo Abruzzo –

Sono passati esattamente 10 anni da una delle irruzioni di aria gelida più forti  degli ultimi anni registrate nel mese di Dicembre. Forte gelo  anche nelle zone pianeggianti con la neve che arrivò in tutta la regione, prima sulle zone orientali e a seguire su quelle occidentali.  Quel mese di Dicembre fù veramente estremo dal punto di vista termico!

Ondata di freddo e neve a dir poco spettacolare quella del dicembre 2010 sulla costa adriatica. Dalla serata del 13 (vedere animazione sopra) iniziò ad affluire aria continentale via via più fredda, con la neve che arrivò sulle coste nella notte. Seguirono giornate di passione per i meteo appassionati, infatti nelle giornate del 14 e del 15 si susseguirono rovesci di neve, che imbiancarono i paesaggi fin sulla costa. Però attenzione, perché il bello doveva ancora arrivare, nella nottata tra il 15/16 dicembre, con l’affluire di masse d’aria ancora più fredde ad 850hpa, in scorrimento sul mare Adriatico, attivo il classico fenomeno chiamato Ase (Adriatic Snow Effect) , determinando vere e proprie bufere di neve sulla costa ed immediato entroterra, con in alcuni casi anche temporali nevosi, il tutto proseguì fino al 16 mattina, con accumuli che variavano tra i 20/30 cm fino in pianura e costa. Poi il maltempo lasciò spazio al cielo sereno e al gelo, basti pensare che il 17 mattina, Pescara aeroporto, stabilì il record di freddo di Dicembre con -8 C.

Lungomare di Pescara

 

Lungomare di Pescara

Ma non era finita li! Da nord, una forte pertubazione alimentata da aria fredda artico-marittima, puntava la nostra penisola. Dopo una gelida nottata in tutto il territorio regionale con temperature minime tra -10 e -15°C nelle aree interne appenniche a bassa quota, la mattina del 17 Dicembre le prime nubi cominciarono a coprire i cieli con la neve pronta a cadere già dal primo pomeriggio a partire dalla Marsica. Le temperature, estremamente basse, permisero alla neve di presentarsi praticamente a tutte le quote. I fiocchi cadevano con temperature abbondatemente sotto lo zero come neanche nella più forte ondata di gelo e neve del 2012! Nevicò fino al 18 mattina ma con le temperature via via in crescita a causa della differente massa d’aria della nuova perturbazione. Gli accumuli nella Marsica e nell’Aquilano sfiorarono i 40/50 centimetri con la città di Avezzano particolarmente colpita dall’abbondante nevicata.

Il nocciolo freddo alimentata da aria molto fredda da est e la perturbazione da nord pronta a tuffarsi sul bacino del mediterraneo il giorno 16 Dicembre 2010
Tufo Basso (AQ) 820m slm 18/12/2010
Pietrasecca (AQ) 900m slm 17/12/2010

Qui sotto un video da Youtube della nevicata ad Avezzano la sera del 17 Dicembre 2010.

Come detto all’inizio del nostro articolo, quel mese di Dicembre fu molto estremo dal punto di vista termico. Guardate qui sotto le temperature registrate dalla stazione meteo AM di Pescara! L’8 Dicembre si poteva andare al mare… il 17 in motoslitta!!

 

error: Content is protected !!
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock