MALTEMPO IN ABRUZZO: CADUTA TANTISSIMA PIOGGIA

La fase più intensa della perturbazione che sta interessando l’Abruzzo ormai é giunta al termine, lasciandosi dietro però effetti davvero rilevanti in termini di piogge cadute. Infatti come ampiamente annunciato precedentemente, le zone del Parco Nazionale e dell’Alto Sangro sono state duramente colpite da precipitazioni molto abbondanti che in qualche caso hanno messo alla prova la tenuta degli argini di alcuni corsi d’acqua. La prova della rilevanza di questa fase di maltempo ce la fornisce proprio la nostra rete di monitoraggio di Meteo Abruzzo con dati significativi. Spiccano infatti i 155mm registrati a Villetta Barrea ma le zone limitrofe non sono da meno con Pescasseroli che invece ha visto 135 mm e Opi che si è fermata a 130. Proprio in quest’ultima località il fiume Sangro notevolmente ingrossato ha inondato parte della piana sottostante. Risultati notevoli  si registrano inoltre anche nelle zone a confine con il Lazio come Carsoli che ha visto un totale di 80mm.Tutta questa pioggia si è trasformata in neve oltre i 2000m di quota, si stimano pertanto accumuli consistenti alle quote di alta montagna.

Superamento della soglia di allarme del fiume Sangro a Villetta Barrea

Seppur la fase più intensa del peggioramento sia ormai passata in questi minuti sta affluendo aria più fredda di origine polare marittima che in concomitanza di instabilità atmosferica residua favorirà il ritorno della neve fin sui 1000/1200m

Fiume Sangro esondato nei pressi della Piana di OPI
error: Content is protected !!
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker Detected!!!

We have detected that you are using extensions to block ads. Please support us by disabling these ads blocker.

Powered By
Best Wordpress Adblock Detecting Plugin | CHP Adblock